Do You Speak Chioggiotto?

Time4life, un aiuto per i bambini della Siria

Scritto da il 20 agosto 2013 alle 10:08
Time4life

Chi salva una vita, salva il mondo intero.

Sentiamo spesso parlare in tv della tragica guerra civile che da due anni sconvolge la Siria. Come spesso purtroppo accade, le prime vittime del conflitto sono i bambini.

Per dare un aiuto concreto per la Siria, nel marzo 2013 per iniziativa di Elisa Fangareggi e di un piccolo gruppo di volontari è nata l’associazione Time4Life.

L’obiettivo è raccogliere donazioni di denaro, cibo, medicinali, abiti e beni di prima necessità da destinare alle popolazioni colpite dalla guerra in Siria e, in particolare, alle categorie più deboli e bisognose, i bambini.

Time4life

Gli aiuti vengono raccolti in Italia e distribuiti dai volontari dell’Associazione nei campi profughi allestiti in territorio siriano. Chiunque lo desideri, può unirsi al gruppo di volontari che ogni mese attraversano il confine turco e prestano il proprio aiuto nel campo profughi. Il viaggio ha complessivamente la durata di quattro giorni, due di viaggio e due di presenza al campo.

Nessuno percepisce compenso: ogni donazione in denaro è destinata all’acquisto di aiuti in territorio turco o siriano – soprattutto latte in polvere e pannolini – o a finanziare le spese di trasporto degli aiuti raccolti in Italia.

Sul sito ufficiale dell’associazione www.time4life.it, oltre ad informazioni su come aiutare, ci sono molte storie per comprendere la situazione e “vedere” il conflitto attraverso testimonianze dirette. L’associazione è presente anche su facebook alla pagina Time4life.

In occasione della serata Lo Sbaracco che si svolgerà a Sottomarina il prossimo 23 agosto, l’associazione Time4life sarà presente con un banchetto per la vendita di magliette e saponette di aleppo: tutte le donazioni andranno ai bimbi e profughi Siriani.

Autore: Sara Ferro

Mi chiamano Sara, vivo da sempre a Chioggia e sono nata il 12 ottobre 1979.

Lo stesso giorno nel 1492 Cristoforo Colombo scoprì l’America. Dal genovese ho imparato che l’America è quasi sempre dove non te l’aspetti. Lo stesso giorno nel 1938 iniziarono le riprese del film Il Mago di Oz, tratto da uno dei miei libri preferiti. Sono sempre alla ricerca di qualcosa, da qua[...]

Leggi il resto su .

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *