Do You Speak Chioggiotto?

Lotta agli abusivi a Sottomarina

Scritto da il 15 agosto 2013 alle 14:08
Commercio abusivo

Ennesimo sequestro ai danni dei venditori abusivi sul lungomare di Sottomarina. Martedì la spiaggia è stata infatti passata al setaccio da 12 militari dell’Arma dei carabinieri.

Le autorità cittadine questa volta si sono concentrate sulla merce contraffatta, mettendo nel mirino i prodotti “taroccati” che gli ambulanti vendono tra gli ombrelloni di Sottomarina. In totale sono state sequestrate più di 500 borse, tutte con i marchi fasulli di Prada, Louis Vuitton, Liu Jo, Gucci e tanti altri.

Nel corso delle operazioni i carabinieri hanno anche controllato numerosi cittadini stranieri, tutti residenti in Italia, responsabili del commercio illecito. Nei guai è finito un 51enne sengalese residente in provincia di Vicenza, denunciato per commercio di prodotti contraffatti, e altri suoi “colleghi” accusati e multati per vendita senza autorizzazione, in totale oltre 20mila euro di sanzioni.

Autore: ChioggiaTV

ChioggiaTV nasce nell’estate del 2009 come webtv che racconta tutto ciò che di bello accade in città. L’esperienza nel campo della comunicazione di Gianni Nardo, speaker storico e direttore artistico di Radio Bcs, e le competenze tecniche nella realizzazione di immagini e video di Daniele Monaro e Giovanni Rubin (ex Fotografica) si fondono e danno vita ad un prodotto locale nuovo, moderno[...]

Leggi il resto su .

Un commento

  1. giuseppe

    17 agosto 2013 at 16:01

    Ci sono stato ieri,da dentro il bagnasciuga bagni splash non si vedeva neanche il mare da tanti erano in fila lungo il litorale,ma chi credono di prendere i fondelli con i controlli,non ci sono!!!!!,anzi si portano pure le ragazze in spiaggia,magnifico!!!,rigorosamente del ghana,belle ragazze per carita’,ma vendono merce contraffatta,ci vuole l’esercito per debellare questa presa per i fondelli per i giusti commercianti che chiudono oberati dalle tasse,non fate chiacchiere come al solito e operate in massa che siete pagati e ossequiati per questo…

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *