Do You Speak Chioggiotto?

Il Cogevo replica alle accuse «Noi sentinella del mare, i banditi sono in laguna»

Scritto da il 21 agosto 2013 alle 14:08
chioggia_pesca

«Siamo il fiore all’occhiello della categoria, le sentinelle del mare, abbiamo fatto un fermo volontario non retribuito di tre mesi, facciamo gestione della risorsa con aree di riproduzione e di ripopolamento». Risponde così il Cogevo alle accuse di “ipersfruttamento” del mare, apparse sulla stampa locale qualche settimana fa. «Certo, c’è sempre la mela marcia. Ma siamo i primi a denunciarlo. Purtroppo abbiamo contro i poteri forti».

Si esprime così, in un’intervista alla Nuova Venezia, Michele Boscolo Marchi, presidente del Cogevo di Chioggia. Alle accuse che erano state loro rivolte, il consorzio che riunisce i pescatori della Venus Gallina va giù duro: «I veri banditi sono quelli che pescano in laguna con la rasca a idrogetto, le vibranti, qualunque altro sistema meccanico – attacca Michele Boscolo – hanno barche uguali alle nostre ma non sono né gestiti né autogestiti. Quello è il vero Far West».

Infine una frecciatina: «I controlli in laguna spetterebbero al Gral, società della Provincia di Venezia, ma è un carrozzone creato solo per pagare i consiglieri di amministrazione».

L’assessore provinciale alla pesca, Giuseppe Canali, non le manda a dire: «E’ diffamatorio parlare di far west in laguna, i controlli sono quotidiani ed effettuati da parte delle forze dell’ordine».

Autore: ChioggiaTV

ChioggiaTV nasce nell’estate del 2009 come webtv che racconta tutto ciò che di bello accade in città. L’esperienza nel campo della comunicazione di Gianni Nardo, speaker storico e direttore artistico di Radio Bcs, e le competenze tecniche nella realizzazione di immagini e video di Daniele Monaro e Giovanni Rubin (ex Fotografica) si fondono e danno vita ad un prodotto locale nuovo, moderno[...]

Leggi il resto su .