Do You Speak Chioggiotto?

Stop ai mozziconi in spiaggia con la campagna “Ma il mare non vale una cicca?”

Scritto da il 30 luglio 2013 alle 14:07
mozzicone di sigaretta

Torna per la quinta edizione la campagna “Ma il mare non vale una cicca?” promossa da Marevivo, Unionmare Veneto e a livello locale da Gebis, con il patrocinio del Ministero dell’ambiente e delle Capitanerie di porto. Per smaltire un singolo mozzicone di sigaretta possono servire anche cinque anni. Usare un posacenere evita al mare, e alla sua fauna, problemi di inquinamento molto seri. Grazie alla campagna sono stati risparmiati al mare migliaia di mozziconi, tanti quanti la distanza coperta da 83.000 auto in coda, la stessa da Roma a Bologna.

Quest’anno l’iniziativa sbarca anche sul litorale di Chioggia nel quale verranno coinvolti 25 stabilimenti (Willy, Astoria, Canarin, Grande Italia, Tropical, Granso Stanco, Europa, Bagni Lungomare, Hardy, Oasi, Mare blu, Corallo, Lido azzurro, Miki, Minerva, Tre Due, Bagni Clodia, da Palo, Mini, Novamarina, Paradiso, Internazionale di Sottomarina e Sabbia e sale, Smeraldo e Isamar a Isola Verde). Saranno 100 mila i posacenere, tascabili, lavabili e riutilizzabili, che saranno distribuiti da oltre mille volontari in 400 spiagge di tutta Italia nel weekend del 3 e 4 agosto.

I posacenere saranno accompagnati da un opuscolo informativo sui tempi di degrado in mare di alcuni oggetti di uso comune, come lattine, bottiglie e accendini. Stimando 6 cicche per ogni posacenere, l’iniziativa eviterà che sulla battigia o in acqua finiscano 600.000 filtri al giorno. Usare il posacenere riduce i fattori di rischio per la sopravvivenza di cetacei, tartarughe, uccelli marini e pesci. Testimonial dell’edizione di quest’anno Cesare Bocci, l’attore di cinema e teatro che ha riscosso grande successo nel ruolo di Mimì Augello nel “Commissario Montalbano”.

«Il mare è un elemento fondamentale per la vita dell’uomo», sottolinea il ministro dell’ambiente, Andrea Orlando, «Per questo dobbiamo proteggerlo non solo con serie e costanti politiche di tutela, ma anche cercando di promuovere la normalità di piccoli gesti che possono costituire un grande aiuto nella conservazione di un bene così prezioso. Non posso quindi che appoggiare con grande convinzione questa campagna che promuove nei cittadini comportamenti consapevoli ed eco-sostenibili. Piccole singole azioni per ottenere un grande risultato collettivo».

Grazie a Unionmare Veneto la campagna sarà estesa anche a Rosolina e Caorle. «E’ senza dubbio», spiegano il presidente di Unionmare Veneto, Leonardo Ranieri, e il presidente di Gebis Fabrizio Boscolo, «un’iniziativa importante per stimolare sempre più l’attenzione e la cura dei nostri arenili che in tutta la regione sono il fiore all’occhiello dell’economia turistica. L’iniziativa dimostra anche come le nostre associazioni siano sensibili ai temi della sostenibilità ambientale».

Autore: ChioggiaTV

ChioggiaTV nasce nell’estate del 2009 come webtv che racconta tutto ciò che di bello accade in città. L’esperienza nel campo della comunicazione di Gianni Nardo, speaker storico e direttore artistico di Radio Bcs, e le competenze tecniche nella realizzazione di immagini e video di Daniele Monaro e Giovanni Rubin (ex Fotografica) si fondono e danno vita ad un prodotto locale nuovo, moderno[...]

Leggi il resto su .

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *