Do You Speak Chioggiotto?

«Tares troppo alta» Gli operatori balneari chiedono aiuto al Comune

Scritto da il 13 giugno 2013 alle 11:06
Cocoloco Sottomarina

Operatori delle spiagge contro la Tares. Qualche giorno fa erano stati i gestori dei bar e dei ristoranti a lamentarsi, adesso è la volta degli imprenditori balneari. Lunedì scorso le sigle turistiche hanno incontrato le istituzioni per esternare la loro preoccupazione per il peso della Tares, la nuova tassa, in vigore da quest’anno e riferita ai rifiuti e ai servizi urbani.

Stabilimenti balneari e camping spiegano che le bollette che si sono visti recapitare sfiorano importi molto alti: 10-20-35mila euro. Secondo gli operatori questi importi si riferiscono a servizi erogati in un periodo in cui le spiagge non hanno lavorato. Il comparto chiede al Comune di rivedere i punti del regolamento della tassazione, così da evitare bollette esagerate.

In particolare si chiede di pagare una quota minima relativamente ai periodi in cui l’attività balneare non viene svolta.

Autore: ChioggiaTV

ChioggiaTV nasce nell’estate del 2009 come webtv che racconta tutto ciò che di bello accade in città. L’esperienza nel campo della comunicazione di Gianni Nardo, speaker storico e direttore artistico di Radio Bcs, e le competenze tecniche nella realizzazione di immagini e video di Daniele Monaro e Giovanni Rubin (ex Fotografica) si fondono e danno vita ad un prodotto locale nuovo, moderno[...]

Leggi il resto su .

Un commento

  1. Roberta Destro

    13 giugno 2013 at 12:32

    certo certo lagnatevi sempre e poi andate alle maldive … e chi rimane 2 mesi a casa per il fermo pesca … da chi vengono aiutati ???