Do You Speak Chioggiotto?

Il Baule dei Sogni

Scritto da il 18 giugno 2013 alle 17:06
Il Baule dei sogni

Fin da piccola ho sempre avuto una sensazione che mi attirava verso i colori, verso la pittura e, soprattutto, verso i lavori manuali. Ora rappresentano una delle mie più grandi felicità. Mi completano, questo perché riesco a tirare fuori quel caos pazzesco che c’è dentro la mia testa!E ne ho davvero tanto!

Cresciuta in una famiglia di creativi ed ispirata soprattutto dalla nonna – sempre impegnata tra pittura e musica- Melissa, origini colombiane, dal 2010 crea da autodidatta oggetti di vario tipo, in particolar modo bigiotteria artigianale, con diversi materiali e molte tecniche.

Il tutto è iniziato dalla creazione di semplici orecchini che rappresentavano il mondo animale, realizzati al fine di raccogliere fondi per i cani e gatti del canile che sostiene. Poi però, con il tempo, Melissa ha scoperto un mondo meraviglioso fatto di moltissime sfumature, che le dona benessere felicità. Nasce così Il Baule dei Sogni, una linea di oggetti sempre nuovi e diversi: non solo bigiotteria ma anche decorazioni per la casa.

Mi rende felice creare. Per me è una passione. Lo faccio per ore. Nelle mie creazioni lascio sempre una piccola parte di me.

Tutte le creazioni de Il Baule dei Sogni possono essere  personalizzate, così ogni prodotto diventa unico e particolare.

Fatti su misura. Mi piace molto adottare questa “filosofia di vita” poiché ritengo sia di fondamentale

importanza rimandare i propri gusti, il proprio stile. La creatività al giorno d’oggi rappresenta la mia ancora di salvezza, un rifugio. A volte mi commuovo, mi regala tante emozioni. Lo so, lo so … sono sentimentalista. Ma la creatività per me è stato anche un buon modo per affrontare il mio trasferimento qui in Italia. Mi ha aiutato a ricominciare.

Info

Il Baule dei Sogni- Melissa Bijoux

Autore: Sara Ferro

Mi chiamano Sara, vivo da sempre a Chioggia e sono nata il 12 ottobre 1979.

Lo stesso giorno nel 1492 Cristoforo Colombo scoprì l’America. Dal genovese ho imparato che l’America è quasi sempre dove non te l’aspetti. Lo stesso giorno nel 1938 iniziarono le riprese del film Il Mago di Oz, tratto da uno dei miei libri preferiti. Sono sempre alla ricerca di qualcosa, da qua[...]

Leggi il resto su .

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *