Do You Speak Chioggiotto?

Clodiense: in tanti con la valigia in mano

Scritto da il 3 giugno 2013 alle 13:06
Clodiense-Luca Boscolo-Adriano

Sarà una Clodiense molto diversa negli uomini quella che vedremo il prossimo campionato. Mezza squadra è con la valigia in manoe molte le partenze illustri.Seguiranno probabilmente al Real Vicenza l’ex tecnico Mario Vittadello tanto Pradolin che Niero e probabilmente anche Busatto. I biancorossi stanno, inoltre, provando a strappare pure Malagò che, invece, avrebbe deciso di seguire il diesse Andrea Seno al Treviso. Un altro nome che potrebbe cambiare squadra è Barzan che non è stato confermato dalla Clodiense.

La partenza più dolorosa però è senza dubbio quella di capitan Alberto Ballarin che, dopo aver rifiutato negli anni scorsi le proposte di Delta Porto Tolle e Venezia, stavolta sembra intenzionato a lasciare Chioggia dopo due anni di Clodiense e oltre 200 presenze con il ChioggiaSottomarina. Per Ballarin la proposta indecente arriva dal neo promosso Marano Vicentino di mister Cunico, nel quale gioca l’ex Chioggia Gustavo Ferretti, che potrebbe avere avuto un ruolo fondamentale sulla decisione del difensore. Se ne vanno anche Margherita (alla Liventina Gorghense) e Lella (probabile approdo a Legnago). Una situazione che comunque non preoccupa il dg Mauro Boscolo Gallo. «È una loro scelta ed in un certo modo messa in preventivo visto quello che possono offrire altre società.

Dal nostro punto di vista siamo tranquilli e la settimana prossima annunceremo il nuovo tecnico». Che sarà, come già annunciato, Andrea Pagan. Vicino anche un accordo con l’Udinese per il settore giovanile.

Autore: Daniele Zennaro

Nato a Chioggia il 27 Febbraio 1967. A BCS ricopre il ruolo di direttore responsabile della testata giornalistica radiofonica e partecipa, in qualità di opinionista,  alla trasmissione sportiva del Sabato Mezzogiorno Big Match.

La sua esperienza radiofonica parte nel lontano 1986 dai microfoni di RADIO CHIOGGIA LIBERA quando assieme ad Adolfo Pagan, conduceva un programma che si chiama[...]

Leggi il resto su .

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *