Do You Speak Chioggiotto?

Fiori di zucca ripieni di lenticchie rosse

Scritto da il 4 maggio 2013 alle 09:05
FIORI DI ZUCCA RIPIENI DI LENTICCHIE ROSSE

Spesso, quando dico a qualcuno che non mangio carne oramai da 2 anni, le prime cose che mi chiedono sono: “E cosa mangi? Solo verdure e frutta? Ed il ferro e le proteine dove le prendi?”. Poi quando comincio ad elencare le decine e decine di alimenti ricchissimi di ferro e proteine vegetali la domanda successiva è: ” Ma come si cucinano? Mangi solo zuppe e roba insipida?” La risposta è: naturalmente no.

Oggi ho pensato allora di proporre un piatto gustosissimo che, grazie all’aiuto delle lenticchie rosse, integra nella dieta sia il ferro che le proteine: fiori di zucca ripieni di lenticchie rosse.

Ingredienti

  • 8 fiori di zucca
  • 30 gr di lenticchie rosse decorticate
  • 30 gr di farina di kamut (anche la 00 va benissimo)
  • 3 pomodorini secchi sott’olio
  • 1 carota
  • 1/2 cipolla
  • 1/4 di gambo di sedano
  • olio per friggere
  • sale grosso/fino q.b.

Procedimento:

Le lenticchie rosse decorticate non necessitano di ammollo, basta lavarle in acqua corrente, cambiando l’acqua fino a che non risulta limpida.

Metterle in una pentola e riempire d’acqua fino a coprirle per il doppio della loro quantità, aggiungerci le carota, il sedano e la cipolla precedentemente tagliati a pezzetti grossolani, salare con poco sale grosso.

Cucinare per circa 20 minuti a fuoco medio o comunque fino a quando l’acqua sarà completamente assorbita. A pochi minuti dalla fine della cottura aggiungere il pomodoro secco, sgocciolato e  tagliato a pezzi.

Finchè cuociono le lenticchie, lavare e pulire i fiori di zucca: togliere il pistillo giallo situato all’interno del fiore e la parte esterna. Passarli nella farina in entrambe i lati e  salarli leggermente.

Una volta cotte le lenticchie, passare il tutto con il robot ad immersione. Frullare in funziona dei vostri gusti: un po’ meno se preferite sentire qualche pezzetto di verdura o un po’ di più se vi piace che sia denso ed omogeno.

Aggiungere all’impasto la farina e amalgamare fino a quando risulterà morbido ma compatto.

Mettere al fuoco l’olio per la frittura: la disputa su quale sia il migliore tra olio di oliva o di semi è sempre aperta. Io uso una volta uno una volta l’altro. Questa volta ho usato quello di semi di girasole. Decidete voi quale vi ispira meglio. Nel frattempo farcire i fiori di zucca con l’impasto delle lenticchie, aiutandovi con un cucchiaino da caffè. Cercare di chiudere i fiori di zucca in modo che non ne esca il contenuto.

Quando l’olio è pronto (mettere un pezzettino di pane nell’olio: se frigge è il momento giusto) adagiare i fiori di zucca e friggerli per  un paio di minuti. Quando sono uniformemente dorati su tutti i lati sono pronti per essere tolti dal fuoco ed essere asciugati dell’olio in eccesso con della carta assorbente.

Impiattate guarnendo con delle belle carote o dei peperoni gialli, magari su un piatto colorato.

Se vi avanza della pastella, fate delle polpettine aiutandovi con 2 cucchiai e friggetele. Sono ottime anche fredde.

Io non friggo spesso, anzi quasi mai, ma questo è un ottimo antipasto da preparare magari in una serata con gli amici a dimostrazione del fatto  che anche senza carne, uova e formaggi si può mangiare vario e gustoso.

Buon appetito!

Autore: Cristina Carbonin

Chioggiotta, Gemelli, Tim Burton, Negramaro, Steve Mccurry e Michael Ende.

Direi che, se dovessi descrivermi usando al massimo 10 parole, queste mi rappresenterebbero al meglio.

Avendo a disposizione qualche parola in più’ cercherò di presentarmi così come meglio mi viene:

Mi chiamo Cristina e sono nata nel 1976 in una bella giornata di fine maggio.

Chioggiotta [...]

Leggi il resto su .