Do You Speak Chioggiotto?

Entro il 2013 via la “Carretta” da Chioggia

Scritto da il 3 maggio 2013 alle 15:05
Carretta-foto-paolo-fidelfatti

“Rimuovere il relitto di nave che deturpa la Laguna sud di Chioggia”, questa l’interrogazione a risposta immediata presentata alcuni giorni fa dal consigliere regionale Lucio Tiozzo al consiglio regionale.

Da qualche mese online si è creato un movimento spontaneo per sollevare il problema e cercare una soluzione che in tanti anni non è mai arrivata. A promuovere la questione Marino Masiero di Slow Lagoon che, attraverso il social network Facebook, ha saputo coinvolgere tante persone che hanno sposato la causa.

Oltre ad essere un vero problema, una bruttura che deturpa la nostra laguna, la nave abbandonata rappresenta -secondo  Masiero- l’emblema dell’abbandono e del degrado che la nostra città sta affrontando in questi anni: via la “Carretta” equivale anche a dire addio ad un certo modo di vivere ed intendere la città. Serve impegno ed un nuovo approccio ai problemi per uscire da questo atteggiamento diffuso.

A farsi portavoce di questa volontà in consiglio regionale è stato un consigliere di minoranza che è riuscito però a strappare un impegno importante: entro fine 2013 il relitto verrà rimosso.

Nella risposta deliberata dal consiglio regionale si dice che è il Magistrato alle Acque di Venezia l’ufficio preposto e che, interpellato sulla questione, vista la tipologia di intervento ha dato “entro fine 2013 ” la data di  risoluzione del problema.

Ascolta l’intervista registrata a Marino Masiero durante la trasmissione radiofonica “Riservato x Due” di Radio Bcs

Autore: ChioggiaTV

ChioggiaTV nasce nell’estate del 2009 come webtv che racconta tutto ciò che di bello accade in città. L’esperienza nel campo della comunicazione di Gianni Nardo, speaker storico e direttore artistico di Radio Bcs, e le competenze tecniche nella realizzazione di immagini e video di Daniele Monaro e Giovanni Rubin (ex Fotografica) si fondono e danno vita ad un prodotto locale nuovo, moderno[...]

Leggi il resto su .

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *