Do You Speak Chioggiotto?

Tornado a Brugine (PD)

Scritto da il 28 aprile 2013 alle 22:04
Tornado a Brugine

Un evento tornadico ha interessato la periferia della città di Brugine (PD) nel tardo pomeriggio di sabato 27 aprile 2013. I danni sono stati abbastanza limitati in quanto il fatto si è verificato in una zona rurale e non ha provocato alcun ferito.
Andiamo con ordine: cos’è un tornado e cosa ci fa nella pianura veneta?
Cos’è un tornado?
Un tornado, o tromba d’aria, è un evento meteorologico che si verifica in occasione di forti temporali ed è caratterizzato da un fenomeno vorticoso che parte dalla base delle nubi temporalesche fino a toccare terra. Nel caso si verifichi in mare, viene chiamato “tromba marina” o, più tecnicamente, water spout.
Come si forma? Normalmente si crea un tornado quando il suolo è surriscaldato e l’aria che scorre sopra è molto più fresca: l’aria calda sale anche molto velocemente e dà origine al cumulonembo (la classica nuvola bianca dall’aspetto di “panna montata”). Questa nuvola cresce molto rapidamente in altezza ma finchè l’aria calda sale, una parte di aria fredda proveniente dalle alte quote (11-13 km di quota) scende. Se la direzione dei venti è favorevole (SudEst al suolo e quindi rotazione in senso orario salendo di quota), la discesa d’aria fredda può invorticarsi con la salita d’aria calda dando luogo alla tromba d’aria.
Attenzione: spesso nei temporali ci sono fortissime raffiche di vento che erroneamente vengono chiamate “trombe d’aria”. In realtà sono venti freddi di caduta descritti poc’anzi (chiamati “downburst”) che per le non favorevoli condizioni del vento, non ruotano.
Come si riconosce un tornado dai downbursts: se c’è l’imbuto (o cono) che ruota e che tocca terra, allora è un tornado. Se non tocca terra è un “funnel cloud”. Inoltre, basta vedere i danni che lascia: se i detriti sono sparsi in linea retta, è un downburst; se invece i detriti sono sparsi in maniera circolare, allora è un tornado.

 

Possono succedere tornadoes in Veneto? La risposta è: il Veneto è la parte del territorio italiano in cui si formano più tornado!
Alcuni esempi:
– nel 1930 un tornado distrusse il Montello (TV) con raffiche fino a 500km/h, corse per 80km e uccise 23 persone.
– nel 1970 (l’11 settembre) un tornado originato nei colli Euganei arrivo fino a Venezia: rovesciò un vaporetto e distrusse un campeggio al Lido provocando 36 morti con venti oltre i 220km/h.
– il 6 giugno 2009 a Vallà di Riese Pio X (TV) furono distrutte numerose abitazioni e fabbricati industriali fortunatamente senza vittime, i venti superarono i 250km/h.
– il 12 giugno 2012 un tornado si originò nelle vicinanze di Venezia, sfiorò il centro storico e “morì” qualche decina di km più a NordEst del capoluogo lagunare; non provocò vittime ma distrusse numerose coltivazioni.

Si ringraziano Alessandro Biasion e SerenissimaMeteo.Eu per la notizia e le foto.

 

 

Autore: Luca Sassetto

Lampi, temporali e tempeste ma soprattutto NEVE! Sono Luca, ho la classica “mezza età” e per ChioggiaTV mi occupo di meteorologia facendo le previsioni del tempo per la nostra adorata città.

La mia passione è nata con la potente nevicata/gelata del gennaio 1985, quando giravo ancora col mitico Bravo perchè la patente non l’avevo ancora presa. Ma è stato con l’[...]

Leggi il resto su .