Do You Speak Chioggiotto?

Radicchio precoce di Chioggia: dovrebbe essere un’annata ok!

Scritto da il 22 marzo 2013 alle 12:03
radicchio-campi

Giuseppe Boscolo Palo, da poco presidente del Consorzio di tutela del radicchio Igp di Chioggia, è fiducioso sulla nuova stagione del precoce. “Avverto un cauto ottimismo – commenta Giuseppe Boscolo nel fare la previsione sul raccolto che sta per incominciare -. Dovrebbero essere mantenute posizioni e quotazioni dello scorso anno, benché non siano da escludere possibili lievitazioni”.

Mancano, ormai, pochi giorni all’arrivo dei radicchi precoci sulle tavole. Sono stati tolti quasi ovunque i teli delle produzioni protette, che sono la metà del totale. Sul campo si presentano bene; in generale hanno le caratteristiche richieste dalla produzione Igp in quanto a colore, pezzatura, consistenza, chiusura dei cespi e croccantezza. Sul radicchio, come del resto su tutta la verdura, c’è l’incognita dei consumi che continuano a essere freddi a causa della crisi economica che ha alleggerito le tasche delle famiglie.

Altra incognita è la concorrenza di produzioni che vengono da altre aree italiane (soprattutto Marche) e dall’estero, come i radicchi coltivati in Egitto, che l’occhio superficiale difficilmente distingue dagli originali. “Non hanno però – commenta Giuseppe Boscolo Palo – la stessa garanzia alimentare, freschezza e croccantezza degli originali”.

A Chioggia si è pronti per il nuovo raccolto. Marco Garagnani di OPO Veneto, che segue la produzione del territorio, sintetizza con un “tutto regolare e secondo le previsioni” le condizioni del radicchio sul campo, sia in tunnel che all’aperto. La produzione di radicchio precoce tondo nell’area di Chioggia si aggira sui 300 mila quintali; solo una parte limitata è immessa sul mercato con il marchio Igp. Il Consorzio di tutela ha in programma il rafforzamento delle attività di promozione e di informazione proprio per far conoscere e distinguere gli aspetti originali, le peculiarità organolettiche e gustative, la bontà intrinseca del vero radicchio tondo coltivato a Chioggia.

Autore: ChioggiaTV

ChioggiaTV nasce nell’estate del 2009 come webtv che racconta tutto ciò che di bello accade in città. L’esperienza nel campo della comunicazione di Gianni Nardo, speaker storico e direttore artistico di Radio Bcs, e le competenze tecniche nella realizzazione di immagini e video di Daniele Monaro e Giovanni Rubin (ex Fotografica) si fondono e danno vita ad un prodotto locale nuovo, moderno[...]

Leggi il resto su .

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *