Do You Speak Chioggiotto?

Clodiense solida, quarto successo di fila

Scritto da il 3 febbraio 2013 alle 21:02
Clodiense-Margherita-in-azione

SAN VITO AL TAGLIAMENTO. Una Clodiense compatta, quadrata e tremendamente concreta coglie sul campo della pericolante Sanvitese il quarto successo di fila e sale a 41 punti in classifica, rimanendo in scia al gruppo delle migliori. Non è stata una partita particolarmente vibrante sotto il profilo delle emozioni, giocata su di un campo reso pesante dalle abbondanti piogge cadute sabato. Mario Vittadello per questa sfida si ritrova con l’attacco praticamente dimezzato. Lella deve scontare un turno di squalifica dopo l’espulsione rimediata con il Real Vicenza (come pure il portiere Ziliotto), mentre Boseggia e Dell’Andrea sono parcheggiati in infermeria. E allora ecco un 4-4-2 senza fronzoli con Pradolin che affianca in attacco Cacurio, ex di turno con il dente avvelenato, mentre in difesa Busatto viene riconfermato nel ruolo di centrale. In mezzo al campo Ponce ha il compito di fare legna e di coprire le spalle a Malagò. L’argentino alza così una saracinesca nella quale vanno a sbattere a turno i trequartisti biancorossi. La Sanvitese, che avrebbe un bisogno maledetto di punti, si dimostra volenterosa nel 4-3-3 di partenza, ma non riesce mai a graffiare perchè davanti è davvero poca cosa.

La gara inizia con la Clodiense subito pericolosa al 2’: punizione calibrata con precisione da Pradolin verso Busatto che stacca in area tutto solo ma spedisce la sfera a lato. La risposta della squadra di Muzzin si concretizza in una punizione dal limite di Amadio, al 14’, che Luca Boscolo neutralizza in volo plastico. Nel finale di tempo, dopo abbondanti sbadigli, i granata tornano a farsi pericolosi. Al 38’ Cacurio mette dentro dal fondo una palla in area dove Pradolin anticipa tutti di sinistro ma manda la sfera a sbattere sulla base del palo. Prima dell’intervallo (45’) sempre Cacurio libera in area Pradolin che stavolta si fa respingere il tiro dall’uscita a valanga del portiere Peresson. Si va al riposo sullo 0-0.

Nella ripresa, passano appena 5’ e la Clodiense sblocca il risultato: Jurgen Ahmetaj frana addosso e travolge Barzan, causando il calcio di rigore che Cacurio trasforma abilmente. Sanvitese in dieci al 19’ per l’espulsione, per doppio giallo, di Amadio e la Clodiense può giocare sul velluto. Pradolin, al 30’, allarga troppo il diagonale da buona posizione, mentre al 47’ è Olivieri a mettere il sigillo finaole al risultato con un tiro a giro che toglie le ragnatele dall’incrocio dei pali.

Le voci del dopo gara.

VITTADELLO: Siamo stati una squadra quadrata e ben organizzata, correndo pochi rischi. Siamo arrivati a 41 punti ed è un buon bottino. Devo elogiare i miei giocatori che hanno saputo interpretare la gara come si doveva fare. Adesso arriva la sosta, che ci serve per rifiatare dopo un mese molto tirato.

CACURIO: Sono contentissimo di avere segnato alla mia ex squadra perchè ho un contenzioso personale con questa società. Questa per noi era la prova del nove. Adesso possiamo fare un altro tipo di campionato.

OLIVIERI: Ho provato una grande emozione nel segnare questo che per me è il primo gol in Serie D. Quando sono entrato non ero molto concentrato ma con l’aiuto dei miei compagni mi sono ripreso ed ho trovato anche il coraggio di provare quel tiro che si è infilato nel sette”.

 

SANVITESE-CLODIENSE 0-2

Sanvitese (4-3-3): Peresson; Sotgia, Giacomini, Deana, Jurgen Ahmetaj (20’st. Wekouri); Sittaro (7’st. Turri), Amadio, Salgher; Julian Ahmetaj (26’st. Attegha), Atomei, Zambon. A disposizione: Cossu, Zuliani, Bassetto, Scodellaro. Allenatore: Muzzin.

Clodiense (4-4-2): L. Boscolo; barzan, Ballarin, Busatto, Niero; Schiavon (45’st. De Rosa), Ponce, Malagò, D. Boscolo Gioachina (20’st. Olivieri); Pradolin (34’st. Bellemo), Cacurio. A disposizione: Vianello, D. Boscolo Berto, Margherita. Allenatore: Vittadello.

Arbitro: Pietropaolo di Modena.

Reti: st. 5’ Cacurio su rigore, 47’ Olivieri.

Note: giornata soleggiata, terreno pesante. Espulso al 19’st. Amadio per doppia ammonizione. Ammoniti: Wekouri, Barzan, Malagò. Angoli: 3-2 per la Clodiense. Spettatori: 100 circa. Recupero: 1’pt. e 4’st.

Autore: Daniele Zennaro

Nato a Chioggia il 27 Febbraio 1967. A BCS ricopre il ruolo di direttore responsabile della testata giornalistica radiofonica e partecipa, in qualità di opinionista,  alla trasmissione sportiva del Sabato Mezzogiorno Big Match.

La sua esperienza radiofonica parte nel lontano 1986 dai microfoni di RADIO CHIOGGIA LIBERA quando assieme ad Adolfo Pagan, conduceva un programma che si chiama[...]

Leggi il resto su .

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *