Do You Speak Chioggiotto?

Alimentazione vegetariana. Perchè fare questa scelta

Scritto da il 24 febbraio 2013 alle 13:02
Vitello - alimentazione vegetariana

Ormai quasi in ogni supermercato si possono trovare alimenti con la dicitura “100% vegetale” ad indicare dunque che quel particolare prodotto è adatto anche a chi mangia vegetariano. In questi anni, infatti, visto il trend in aumento che ha avuto questo tipo di scelta alimentare, molte aziende hanno iniziato a creare prodotti per soddisfare le richieste di questa nuova fascia di consumatori.

Spesso, quando si parla di alimentazione vegetariana, si incappa in dibattiti accesi e poco utili. Da un punto di vista scientifico, è un tipo di alimentazione che, se impostato in modo intelligente, non solo è completo di tutti i nutrienti ma può anche prevenire e curare numerose patologie.

Ma cosa significa esattamente essere vegetariano? Cerchiamo di fare un po’ di chiarezza insieme.

Il termine “alimentazione vegetariana” definisce un’alimentazione basata sui cibi di origine vegetale che può includere o meno cibi animali indiretti. In particolare, possiamo distinguere:

  • Alimentazione vegana: si basa esclusivamente sui gruppi alimentari vegetali ed esclude carne, pesce ma anche latte e suoi derivati, uova e altri prodotti di origine animale;
  • Alimentazione latto-ovo-vegetariana: si basa sui cibi di origine vegetale ma include i cibi animali indiretti (latte e suoi derivati e uova) escludendo solamente carne e pesce.

Esistono anche delle nuove tendenze in fatto di alimentazione che, però, non possono essere comprese all’interno della definizione “vegetariana” poiché includono prodotti animali diretti. Si tratta di:

  • Semi-vegetariani: coloro che escludono la carne rossa ma mangiano carne bianca e pesce con una frequenza ridotta;
  • Pescivori: coloro che escludono la carne di animali terrestri ma continuano a mangiare il pesce;
  • Flexitariani: coloro che cercano di non mangiare carne e pesce ma non li escludono totalmente dalla loro alimentazione (ad esempio mangiandoli in occasioni particolari: matrimoni, festività, etc).

L’alimentazione vegetariana viene scelta da sempre un maggior numero di persone.

In Italia, secondo i dati del Rapporto Eurispes 2013, il 6% della popolazione è vegetariano, ovvero più di 3.655.000 persone (compresi i vegani che, invece, da soli, arrivano allo 1,1%,  ovvero più di 670.000 persone). A preferire uno stile alimentare vegetariano o vegano sono in prevalenza le donne e i giovani adulti tra i 25 e i 34 anni.

In Europa troviamo in testa Regno Unito, Svezia e Svizzera con il 9% della popolazione e la Germania con l’8% (dati del 2002 e 2005).

I motivi alla base della scelta vegetariana sono molteplici e spesso compresenti:

  • Motivazioni salutistiche: è dimostrato scientificamente che una dieta vegetariana ben bilanciata sia in grado di abbassare il peso corporeo, proteggere dalle malattie cardiovascolari, abbassare il rischio di alcuni tipi di tumore, migliorare i livelli di pressione arteriosa e opporsi al pericoloso fenomeno di antibiotico resistenza che si sta diffondendo a causa delle cattive condizioni in cui vengono tenuti gli animali da allevamento.
  • Motivazioni etiche: sono sempre di più le persone che preferiscono scegliere di alimentarsi con cibi che non abbiano provocato sofferenza o uccisione di animali. Questa scelta si basa sul principio dell’antispecismo: un movimento filosofico, politico e culturale che sostiene che la sola appartenenza ad una diversa specie non giustifichi eticamente il diritto di disporre delle vita, della libertà e del lavoro di un essere senziente.
  • Motivazioni ambientali: un minore consumo di carne e prodotti animali, unitamente alla scelta di cibi provenienti da agricoltura biologica, può ridurre, in modo anche piuttosto considerevole, il proprio contributo all’impatto ambientale.
  • Motivazioni religiose: alcune religioni aboliscono il consumo di carne. Una fra tutte, l’induismo.

Ma diventare vegetariani è difficile? I vegetariani mangiano solo insalata? Può essere dannoso nel lungo periodo?

Nei prossimi articoli cercherò di rispondere a queste domande.

Se ne avete altre, non esitate a lasciare un commento qui sotto oppure a scrivermi una mail ad: alice.gamba@gmail.com. Per chi volesse fissare un appuntamento per una consulenza individuale: 333 92 39 374.

Note
Foto prese da: laleggivendola.blogspot.com http://portugalsenior.sapo.pt/ http://www.pinterest.com/

Autore: Alice Gamba

Mi chiamo Alice e svolgo la professione di Dietista come libera professionista. Dopo aver provato sulla mia pelle numerose diete, grazie allo studio universitario sono arrivata a capire che per ottenere e, soprattutto, mantenere un peso sano è necessario imparare a mangiare in modo corretto senza, però, “mettersi a dieta”. Il cambiamento deve coinvolgere lo stile di vita di una persona a [...]

Leggi il resto su .