Do You Speak Chioggiotto?

Una bibliografia per Chioggia: temi ed autori dal 1970 ad oggi

Scritto da il 10 gennaio 2013 alle 14:01
bibliografiachioggia

Molti i libri scritti su Chioggia, la sua gente ed il suo territorio. Mancava però un “elenco” di un vasto materiale presente in alcune librerie del luogo e nella Biblioteca civica della città.

Pier Giorgio Tiozzo, attivo culturalmente in città da ben 35 anni, ha quindi deciso di fare un regalo alla sua Chioggia.

il volume “Bibliografia Chioggia. Temi e autori dal 1970 ad oggi” è un meta-libro che descrive ciò che è stato pubblicato in materia fino a giugno 2012.

La bibliografia parte dagli anni ’70, anni in cui si assiste alla nascita della cosiddetta “scuola di massa” e la storia e la cultura locale- non più prerogativa di figure “illustri” come il professore od il parroco- cominciano ad essere diffuse e create dal “basso”.

In questa pubblicazione Chioggia ed gli autori e personaggi di spicco chioggiotti diventano oggetto di studio: circa 3.000 segnalazioni- 1500 monografie, 600 articoli della rivista di studi e ricerche “Chioggia” e circa altri 900 riferimenti vari.

Autori ed argomenti sono indicizzati in ordine alfabetico a partire dalla voce principale, con riferimento a voci secondarie. Oltre alla descrizione bibliografica viene indicata anche la collocazione del volume in questione all’interno della Biblioteca civica; proprio a quest’ultima Pier Giorgio Tiozzo dedica la sua opera.

Dedico questo lavoro alla Biblioteca civica “Cristoforo Sabbatino” di Chioggia, istituto di difesa della società civile, ai suoi 150 anni nei quali ha accompagnato le vicende e le attese locali. Lo rivolgo al fascino che ancora promana, con le carte ingiallite dal tempo, i manoscritti protagonisti di vicende collettive, al continuo aggiornamento che ne viene fatto, al suo essere fonte preziosissima e strumento essenziale della nostra comunità. La Biblioteca civica offre una ricca raccolta di materiale inerente la cultura locale, comprendente una sezione specifica dedicata all’argomento che risale alla sua formazione […]. Si tratta di un grande giacimento, un patrimonio inestimabile che viene mantenuto per le generazioni future e per le infinite possibilità di utilizzo, anche se in parte oggi non le comprendiamo.
-P.G. Tiozzo

Potete trovare il volume presso la libreria Il Leggio di Sottomarina ed in alcune edicole della città, oppure potete prenotare una copia mandando una email a dettichioggiotti@gmail.com

È uno strumento indispensabile per tutti coloro che sottomarinavogliono conoscere Chioggia sotto la crosta delle proprie sensazioni e di stereotipi comuni, per iniziare un rapporto di consapevolezza con questo territorio particolare o per vederlo oltre i confini del proprio orto. È un libro per i cittadini attivi e per quelli che sono (o vogliono essere) ceto dirigente. Non si può essere dirigenti di una città per diritto acquisito, senza avere il bisogno di conoscere le questioni.
-P.G. Tiozzo

Note
Foto di Sottomarina di Sara Ferro

Autore: Sara Ferro

Mi chiamano Sara, vivo da sempre a Chioggia e sono nata il 12 ottobre 1979.

Lo stesso giorno nel 1492 Cristoforo Colombo scoprì l’America. Dal genovese ho imparato che l’America è quasi sempre dove non te l’aspetti. Lo stesso giorno nel 1938 iniziarono le riprese del film Il Mago di Oz, tratto da uno dei miei libri preferiti. Sono sempre alla ricerca di qualcosa, da qua[...]

Leggi il resto su .

4 Commenti

  1. Pier Giorgio Tiozzo

    10 gennaio 2013 at 18:22

    Brava Sara, non era facile presentare un volume di questo
    tipo. Ne hai colto alcuni elementi fondamentali. Grazie

    • Admin

      10 gennaio 2013 at 20:15

      Grazie a te per questo prezioso regalo

  2. giorgio ferretti

    5 luglio 2013 at 15:32

    Nella BIBLIOGRAFIA per CHIOGGIA dal 1970, manca il mio libro IL LADRO DI PIGNATTE (c’era una volta, a Chioggia), scritto nel 2011- vedi ilmiolibro.it. C’é la “mia” Chioggia dagli ultimi mesi della seconda guerra mondiale fino al 1962, anno in cui sono immigrato a Milano.

  3. Pier Giorgio Tiozzo

    5 luglio 2013 at 16:04

    Ringrazio della segnalazione. Non ho visto il volume e molto probabilemnte è interessante. Cercherò di leggerlo a di darne conto in auspicabili prossime integrazioni della Bibliografia. Mi scuso con l’autore e con altri per probabili altre assenze (la bibliografia è per sua natura sempre incompleta, ohime!). Invito anzi a segnalare direttamente lacune, errori, imprecisioni a dettichioggiotti@gmail.com. Grazie comunque Pier Giorgio Tiozzo

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *