Do You Speak Chioggiotto?

Ubriaco picchia i genitori

Scritto da il 31 gennaio 2013 alle 14:01
Carabinieri Macchina

Martedì sera un ragazzo 33enne di Chioggia, in preda ai fumi dell’alcol, ha iniziato a picchiare selvaggiamente madre e padre. Per mettersi in salvo i due genitori sono dovuti scappare di casa, scendere in strada e chiedere aiuto.

Il 33enne ha continuato poi a sfogare la sua rabbia rompendo tutto quello che trovava sottomano: mobili, suppellettili, arredi di casa. All’arrivo dei carabinieri, supportati anche da una pattuglia del commissariato locale, l’aggressività dell’operaio non è diminuita. Gli agenti hanno dovuto faticare non poco per bloccare il malintenzionato, tanto che un operatore ha anche riportato la frattura di un dito della mano, che guarirà in venti giorni.

Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, D.S. non era la prima volta che usava violenza contro i propri genitori. Per questo dopo l’arresto dovrà rispondere di maltrattamenti in famiglia e di resistenza a pubblico ufficiale. Ora si trova in carcere a Venezia.

Già in passato il protagonista di questo momento di follia, aveva avuto problemi con la giustizia: il 16 dicembre 2011 aveva seminato il panico per le strade di Chioggia quando, ubriaco a bordo della sua Chevrolet Matiz, provocò tre incidenti e ferì cinque persone, tra cui un tredicenne falciato in bicicletta in via Venezia che riportò una prognosi di 25 giorni.

Per l’uomo si annuncia il cumulo di pena con i reati commessi in quell’occasione.

 

Autore: ChioggiaTV

ChioggiaTV nasce nell’estate del 2009 come webtv che racconta tutto ciò che di bello accade in città. L’esperienza nel campo della comunicazione di Gianni Nardo, speaker storico e direttore artistico di Radio Bcs, e le competenze tecniche nella realizzazione di immagini e video di Daniele Monaro e Giovanni Rubin (ex Fotografica) si fondono e danno vita ad un prodotto locale nuovo, moderno[...]

Leggi il resto su .

Un commento

  1. xxx

    3 febbraio 2013 at 02:06

    Sperando che le istituzioni lo recuperino.
    E’ un ragazzo bisognoso di cure.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *