Do You Speak Chioggiotto?

Semolante a processo, ex soci del consorzio “Cavana” rinnovano le accuse

Scritto da il 30 gennaio 2013 alle 09:01
chioggia_pesca

40 mila euro scomparsi dai conti del consorzio “Cavana”, due soci accusano Gina Semolante. Come riporta la Nuova Venezia, quest’ultima è accusata del reato di truffa aggravata. I soci del consorzio l’hanno accusata di essersi appropriata di circa 40mila euro quando era presidente del consorzio di pescatori “La Cavana”. Si tratterebbe, secondo le accuse formulate in tribunale da Aldo Marmi e Manuel Scarpa, di una cooperativa di San Pietro in Volta, che era componente del consorzio, di prelievi in contanti e in assegni effettuati per pagare alcune fatture di fornitura di prodotto ittico da parte del figlio della Semolante, Maurizio Naccari.

Prelievi che, secondo l’accusa, non sarebbero stati adeguatamente giustificati nei bilanci. I pagamenti mediante assegni sarebbero irregolari in quanto il figlio della Semolante non poteva rifornire direttamente il consorzio, ma doveva passare attraverso una delle cooperative associate. Prossima udienza in aprile, quando parleranno anche le forze dell’ordine che hanno indagato.

Autore: ChioggiaTV

ChioggiaTV nasce nell’estate del 2009 come webtv che racconta tutto ciò che di bello accade in città. L’esperienza nel campo della comunicazione di Gianni Nardo, speaker storico e direttore artistico di Radio Bcs, e le competenze tecniche nella realizzazione di immagini e video di Daniele Monaro e Giovanni Rubin (ex Fotografica) si fondono e danno vita ad un prodotto locale nuovo, moderno[...]

Leggi il resto su .