Do You Speak Chioggiotto?

Scartòsso

Scritto da il 28 gennaio 2013 alle 12:01
Chioggia Ronald Menti

La parola chioggiotta di oggi è “scartòsso”. Serve ad indicare un oggetto, ma anche un modo di essere.

Primo esempio:

“Dame un scartòsso che me porto via un toco de pan”.

“Scartòsso” in questo caso è cartoccio, pacco.

Secondo esempio:

“Oì, cossa astu? Ti me pari un scartòsso ancuo”

Sentirsi o sembrare un “scartòsso” significa stare male/apparire malato.

Ultimo esempio:

“La vela fa scartòsso”

Ovvero, la vela fa pancia.

“Scartossare” significa accartocciare ma anche incartare. Ed allora, per non sentirti un “scartòsso”, “scartòssa un fià de galani che zè zà carnevale e i fa caloria e alegria!”

Note
Foto Ronald Menti

Autore: Sara Ferro

Mi chiamano Sara, vivo da sempre a Chioggia e sono nata il 12 ottobre 1979.

Lo stesso giorno nel 1492 Cristoforo Colombo scoprì l’America. Dal genovese ho imparato che l’America è quasi sempre dove non te l’aspetti. Lo stesso giorno nel 1938 iniziarono le riprese del film Il Mago di Oz, tratto da uno dei miei libri preferiti. Sono sempre alla ricerca di qualcosa, da qua[...]

Leggi il resto su .

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *