Do You Speak Chioggiotto?

Iniziano i saldi

Scritto da il 5 gennaio 2013 alle 08:01
saldi

Partono i saldi invernali. Ecco alcune regole base per comprare senza fregature  ed i consigli sui capi “investimento”: di moda oggi ma anche nei prossimi mesi.

Durante le feste natalizie noi fashion victims ci siamo riposate per bene perchè sapevamo che sarebbe arrivata  la maratona saldi. Un buon modo per iniziare l’anno!  Prima di consigliarvi cosa acquistare è opportuno ricordare alcune regole base per  evitare fregature.

  • Diffidate degli sconti superiori al 50%. 
  • Il cartellino deve riportare il prezzo originale e la percentuale di sconto applicata.
  • Conservate sempre lo scontrino fiscale. La merce se difettosa, si può cambiare anche in saldo entro 8 giorni dall’acquisto. Se la sostituzione della  taglia o colore non è possibile, il negoziante è tenuto a fornire un buono acquisto di pari importo.
  • I prezzi devono essere sempre esposti in vetrina.

Detto questo iniziamo il nostro shopping, cercando di farlo in modo intelligente.  Non fatevi  attrarre dal capo estroso o particolare che poi non uscirà mai dall’armadio o indosserete solo per poche settimane. Cercate di “investire” nei saldi.  Puntate sui capi classici: meglio acquistare un cappottino nero piuttosto che uno verde pisello che magari il prossimo anno non sarà più di moda. Meglio un classico decoltè griffato piuttosto che un unkle boots con tanto di borchie e frange. Il consiglio è quindi di puntare su colori e tagli puliti che potrete sfoggiare  anche nella prossima stagione invernale. I capi di colore nero, marrone o bianco non tramontano mai, così come le  borse in pelle, i jeans dal taglio classico od i cappotti bon ton.

I trend dell’anno meglio comprarli ad inizio stagione. Ad esempio è meglio spendere 20 euro per un paio di treggins (una sorta di leggins in vinile molto fascianti) ad ottobre e metterli tutta la stagione, anzichè 10 euro a gennaio. Tra un mese e mezzo farà troppo caldo per metterli e l’anno prossimo ci sembreranno già ridicoli. Altro consiglio per avere un look impeccabile tenendo d’occhio il portafoglio: comprate i cosidetti “trend” dell’anno nelle catene pronto moda. Mixandole con le cose firmate comprate nei saldi degli anni scorsi, avrete un’immagine molto curata e glam senza avere il conto corrente in rosso.

Altri dettagli a cui prestare attenzione: se si trovano solo pochi esemplari di un capo, o addirittura solo uno, è possibile che si tratti di un capo difettato. Ricorda che i negozianti hanno tutto il diritto di non accettare il cambio o il rimborso per motivi non legati al capo stesso, ma sono obbligati per legge a garantire il cambio in caso di capo difettato. Assicurarsi anche che i capi siano della collezione passata e non, per dire, di due inverni fa. Niente contro le rimanenze di magazzino, che sono, dopotutto, un modo fantastico ed economico per comprare la grande moda a prezzi scontati: ma lo sconto sulla collezione datata dovrebbe essere maggiore dell’attuale.

Detto questo non pensate che il governo dovrebbe inventare un “bonus saldi” da distribuire a tutte le fashion visctims? Si parla tanto di rilanciare i consumi e l’economia!

Autore: Elisa Boscolo Forcola

Ciao mi chiamo Elisa, per gli amici Eli o Laeli tutto attaccato. Sono nata il 7 novembre del ’74 e mi sono diplomata ragioniera nel ’93. Sono sposata con Gianni Nardo e sono mamma di Giuly, la mia splendida cucciola. Lavoro come speaker a Radio BCS e conduco, insieme a mio marito, il programma “Riservato per 2”.

Amo la musica, le passeggiate, il fitness, le chiacc[...]

Leggi il resto su .