Do You Speak Chioggiotto?

«Problemi risolti con la Tares», Salvagno replica a Rossi

Scritto da il 18 gennaio 2013 alle 14:01
villetta

«Con la Tares Rossi potrà stare tranquillo». Dopo la denuncia del signor Giorgio Rossi, che aveva spiegato che è costretto a pagare 630 di Tia nonostante la sua casa non sia abitata, arriva la risposta dell’assessore alle società partecipate del comune di Chioggia. Rossi ha detto di essere costretto a pagare 630 euro di conguaglio per una villetta su cui viene applicata la tariffa prevista per le abitazioni in cui abitano sei persone. In questa villetta abitava, fino al 2010, la figlia maggiore di Rossi, che poi si è trasferita a Varese.

Rossi ha scritto una lettera al sindaco Casson per protestare. «Mi rendo conto che è una batosta non da poco – da detto l’assessore Salvagno alla Nuova Venezia – purtroppo quando una casa ha gli allacciamenti, è soggetta al pagamento della tariffa sui rifiuti». Salvagno suggerisce a Rossi di staccare gli allacciamenti e, magari, di mettere in vendita la casa. Con la Tares, che sostituirà la Tia, potrebbero essere corrette queste “anomalie”. Veritas fa sapere che il conguaglio dovuto è di 410 euro e non di 630, importo rivisto a causa di un “disguido nei conteggi”.

 

Autore: ChioggiaTV

ChioggiaTV nasce nell’estate del 2009 come webtv che racconta tutto ciò che di bello accade in città. L’esperienza nel campo della comunicazione di Gianni Nardo, speaker storico e direttore artistico di Radio Bcs, e le competenze tecniche nella realizzazione di immagini e video di Daniele Monaro e Giovanni Rubin (ex Fotografica) si fondono e danno vita ad un prodotto locale nuovo, moderno[...]

Leggi il resto su .