Do You Speak Chioggiotto?

L’ultima in classifica ferma la Clodiense

Scritto da il 6 gennaio 2013 alle 20:01
Clodiense-Pradolin-

CHIOGGIA. La Clodiense non riesce a trovare la vittoria neanche contro il fanalino di coda Union Quinto. Ed anzi alla fine si deve pure rallegrare del pareggio visto, che ad inizio ripresa, gli ospiti conducevano addirittura per 2-0. Partita comunque dominata in lungo ed in largo dai granata che hanno avuto però il torto, come spesso è accaduto in questa stagione, di non concretizzare le numerose occasioni da rete create. Il Quinto ha avuto, invece, il merito di rimanere in piedi nella prima mezzora, quando sembrava che la Clodiense avesse dovuto fare un sol boccone dei trevigiani, per poi sfruttare al massimo le opportunità concesse dalla disattente difesa chioggiotta. Poi, per fortuna, è comunque arrivata la rimonta firmata dai due attaccanti Lella e Cacurio, lasciati in avvio in panchina.

Nella Clodiense mancano gli squalificati Margherita e Olivieri e allora Vittadello consegna le chiavi del gioco a Malagò ben protetto da Bellemo e si affida in attacco ai due giovani Boseggia e Dell’Andrea. L’Union Quinto si affida alle giocate di Volpato e, soprattutto Fantinato ma imposta una gara di sacrificio incentrata sul contenimento. In avvio la Clodiense si scatena, mette alle corde gli avversari e cinge d’assedio l’area trevigiana per una buona mezzora. Pradolin (traversa su punizione al 3′), Boseggia (tiro alto da buona posizione al 4′), Malagò (gran tiro deviato in corner al 14′ e azione personale con tiro addosso al portiere in uscita al 21′) e Davide Boscolo Berto (colpo di testa fuori da ottima posizione al 17′) hanno le chance migliori per segnare ma il gol non arriva ed il Quinto comincia a mettere fuori il naso dalla propria area. Luca Boscolo al 41′ deve volare per neutralizzare una velenosa palombella diretta all’incrocio dei pali di Barban ma al 43′ capitola su un diagonale angolatissimo di Fantinato che aveva colto impreparata la difesa lagunare.

Si va all’intervallo sotto di una rete. Nella ripresa Vittadello si gioca subito la carta Lella ma dopo appena una ventina di secondi l’Union Quinto raddoppio con il solito Fantinato che stavolta indovina l’angolo destro da fuori area. E’ una mazzata tremenda per la Clodiense che prova subito a reagire. Al 6′ è sfortunato capitan Ballarin quando un suo colpo di testa sotto misura centra in pieno la traversa, ma al 16′ gli ospiti non sfruttano un clamoroso contropiede, con tutta la squadra granata sbilanciata in avanti, che avrebbe potuto chiudere definitivamente i conti. Dentro anche Cacurio il neo acquisto di dicembre. I granata si riversano in avanti con il cuore ed al 24′ tornano in gara grazie ad una sassata di Lella (al nono gol in campionato) che cozza contro la traversa e termina in rete. La Clodiense trova così nuovo vigore, mentre i rossoblù trevigiani cominciano ad accusare qualche crepa. Al 30′ arriva il meritato pareggio: cross di Barzan e nella mischia in area spunta proprio Cacurio che di controbalzo manda in rete trovando così subito il gol all’esordio. La Clodiense prova allora anche a vincere ma le speranze si infrangono su una parata-monstre di Sartorello al 35′ su un colpo di testa preciso di Ballarin. Nel finale tocca invece al portiere lagunare Luca Boscolo evitare la beffa neutralizzando un contropiede di Zanvettori.

CLODIENSE-UNION QUINTO 2-2

Clodiense (4-4-2): L. Boscolo; Barzan, Ballarin, D. Boscolo Berto (20’st. Cacurio), Niero (1’st. Lella); Schiavon, Malagò, Bellemo, Pradolin; Boseggia, Dell’Andrea (20’st. R. Busatto). A disposizione: Ziliotto, Stefani, Nordio, D. Boscolo Gioachina. Allenatore: Vittadello.

Union Quinto (4-4-2): Sartorello; Montin, Coletto, Leorato, Meneghetti; Zanvettori, Vidotto, Coppola, Barbon (37’st. Marangon); Volpato (44’st. Sabre), Fantinato. A disposizione: E. Busatto, Busato, Bytyki, Marghetto, De Faveri. Allenatore: Romanin.

Arbitro: Fichera di Catania.

Reti: pt. 43′ Fantinato; st. 1′ Fantinato, 24′ Lella, 30′ Cacurio.

Note: giornata appena nebbiosa, terreno in discrete condizioni. Ammoniti: Niero, Boseggia, Sartorello, Coppola, Leorato, Vidotto. Angoli: 18-1 per la Clodiense. Spettatori: 150 circa. Recupero: 1’pt. e 4’st.

 

 

 

 

Note
Foto: Rasty e Rossano Boscolo

Autore: Daniele Zennaro

Nato a Chioggia il 27 Febbraio 1967. A BCS ricopre il ruolo di direttore responsabile della testata giornalistica radiofonica e partecipa, in qualità di opinionista,  alla trasmissione sportiva del Sabato Mezzogiorno Big Match.

La sua esperienza radiofonica parte nel lontano 1986 dai microfoni di RADIO CHIOGGIA LIBERA quando assieme ad Adolfo Pagan, conduceva un programma che si chiama[...]

Leggi il resto su .

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *