Do You Speak Chioggiotto?

La Clodiense stende la corazzata Real Vicenza

Scritto da il 27 gennaio 2013 alle 22:01
Clodiense Santiago Ponce l'autore del gol

Vittoria epica della Clodiense che riesce a mettere al tappeto al “Ballarin” la super corazzata Real Vicenza nonostante gli ultimi venti minuti giocati in inferiorità numerica per le espulsioni di Lella e Ziliotto. Grande vittoria del cuore di una squadra che ha saputo ribattere al forcing dei biancorossi senza mai andare in affanno. Clodiense micidiale nelle ripartenze, Real Vicenza abile nel palleggio ma sterile in zona d’attacco.

Vittadello, con Niero e Davide Boscolo Berto squalificati, propone un inedito 4-2-3-1, con Busatto al fianco di Ballarin al centro della difesa, Bellemo nel ruolo di terzino sinistro e con Ponce e Malagò ad alzare la saracinesca. In avanti Lella è l’unica punta di riferimento ma gli inserimenti di Cacurio e Pradolin fanno parecchio male alla imbarazzante e, a tratti, troppo alta, difesa vicentina.

Giusto il tempo di annotare le marcature e dopo 2’ la Clodiense è già in vantaggio: cross di Cacurio dal fondo per Lella che di testa, completamente libero, incorna alle spalle di Zummo. Il Real Vicenza prova subito a riorganizzarsi prendendo in mano il pallino del gioco. Beccaro e Mogos (5’ e 13’) sono pericolosi di testa ma non riescono ad inquadrare la porta. Così, al 19’, Lella scatta sul filo del fuorigioco e, una volta arrivato sul fondo, porge la sfera all’accorrente Cacurio che impatta però in modo maldestro. Un tiro cross di Rebecchi, al 23’, sbatte sulla parte alta della traversa ed è il preludio al pari che giunge al 25’: Santoni lavora bene un pallone al limite dell’area e lascia partire una rasoiata che sorprende Ziliotto. Altra imbucata centrale della Clodiense e stavolta è Cacurio che fugge verso il fondo e serve poi Lella che tira bene ma trova il miracolo di Zummo. Si va così al riposo sull’ 1-1.

Anche l’avvio di ripresa è mortale per il Real Vicenza perchè al 6’, sugli sviluppi di un corner, Zummo non è perfetto in uscita, la palla danza in area ed il più lesto di tutto è Pradolin che gira a rete. Stavolta però la squadra di Andreucci non ci mette molto a pareggiare. Al 13’ Mogos salta sopra Bellemo e tocca di testa verso Rebecchi che di mezzo volo batte Ziliotto. La partita è aperta e tutte e due le squadre vogliono vincere. Al 21’ serve un prodigio a Zummo per neutralizzare un gran tiro a giro di Malagò, ma al 22’ arriva il 3-2 per la Clodiense: cross con il contagiri di Pradolin e Lella anticipa tutti e manda in rete. L’attaccante però, già ammonito, in un eccesso di esultanza si toglie la maglia e viene quindi sanzionato con il secondo giallo. Altro episodio chiave al 29’: Ziliotto, in uscita, viene in contatto con Beccaro e per l’arbitro è rigore ed espulsione del portiere per fallo da ultimo uomo. Sul dischetto si presenta lo stesso Beccaro che però si fa parare il tiro dal neo entrato Luca Boscolo. Il Real Vicenza prova l’assalto finale ma la Clodiense, ridotta in nove, resiste alla grande e sfiora addirittura il quarto gol in contropiede con Malagò che, tutto solo, calcia addosso a Zummo un pregevole assist di Dell’Andrea. L’ultimo emozione arriva al 49’ quando il biancorosso Lepore mette la palla in rete: c’è però la bandierina alzata dell’assistente e l’arbitro annulla per fuorigioco.

CLODIENSE-REAL VICENZA 3-2 Clodiense (4-2-3-1): Ziliotto; Barzan, Ballarin, Busatto, Bellemo (29’st. L. Boscolo); Ponce, Malagò; Cacurio (23’st. Dell’Andrea), Olivieri (38’st. Schiavon), Pradolin; Lella. A disposizione: Dal Corso, D. Boscolo Gioachina, Margherita, Boseggia. Allenatore: Vittadello. Real Vicenza (4-1-4-1): Zummo; Mogos, Aliberti, Faloppa, Mioni; Bertagno; Rebecchi, Abdija (34’st. Osagiede), Bandiera, Santoni (23’st. Lepore); Beccaro. A disposizione: Okroglic, Ferronato, Vecchiato, Calcagnotto, Civiero. Allenatore: Andreucci. Arbitro: Catona di Reggio Calabria.

Reti: pt. 2’ Lella, 25’ Santoni; st. 6’ Pradolin, 13’ Rebecchi, 22’ Lella.

Note: giornata soleggiata, terreno in ottime condizioni. Espulsi al 22’st. Lella per doppia ammonizione ed al 27’st. Ziliotto per fallo da ultimo uomo. Ammoniti: Busatto, Olivieri, Abdija, Bandiera. Al 29’st. Luca Boscolo ha parato un rigore a Beccaro. Angoli: 8-4 per il Real Vicenza. Spettatori: 200 circa. Recupero: 1’pt. e 4’st.

 

 

 

Autore: Daniele Zennaro

Nato a Chioggia il 27 Febbraio 1967. A BCS ricopre il ruolo di direttore responsabile della testata giornalistica radiofonica e partecipa, in qualità di opinionista,  alla trasmissione sportiva del Sabato Mezzogiorno Big Match.

La sua esperienza radiofonica parte nel lontano 1986 dai microfoni di RADIO CHIOGGIA LIBERA quando assieme ad Adolfo Pagan, conduceva un programma che si chiama[...]

Leggi il resto su .

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *