Do You Speak Chioggiotto?

Colletto-gioiello per le feste

Scritto da il 12 dicembre 2012 alle 22:12
colletto color ocra liliana più

Come fa una maglia semplice, quasi banale, a diventare qualcosa di speciale?

La tendenza del momento è il colletto vintage e prezioso, ricamato o con applicazioni di strass e perline: una collana gioiello che trasforma radicalmente i nostri abiti. È un accessorio che diventa parte integrante del nostro capo, sposandosi con esso alla perfezione. Quindi stop alle scollature provocanti e vertiginose, il must indiscusso è il colletto indossato come un vero e proprio bijoux.

I colletti possono essere semplicissimi: a forma rotonda o classica,ricamati, traforati, effetto macramè, in pizzo, in metallo, sottoforma di collana o completamente ricoperti di strass o perle.  Arricchiscono qualunque cosa, dalla t-shirt al top, fino al tubino più basic. Un tocco elegante e chic, oppure rock se scegliete quelli borchiati; una buona alternativa ai soliti accessori, staccabili e abbinabili a piacimento.

Nelle prossime festività potete abbinarlo anche su abiti eleganti, con la schiena nuda indossandolo a mo’ di collana su un tubino o un abitino sbracciato, o per impreziosire un capospalla. Diversi marchi low cost come Zara o H&M propongono colletti semplici ma impreziositi da strass o disegni di pietre preziose, in pelle bianca o completamente tempestato di paillettes argentate e luccicanti.

Se invece non siete per il low cost, vi segnaliamo il colletto-gioiello di Louis Vuitton. La nota griffe ha realizzato un colletto luminoso come un lingotto d’oro in duplice veste: intarsiato come pizzo o liscio o con borchie e swarovski scuri, da abbinare ai classici little black dress, rendendoli sempre nuovi e unici.

Gruppo Liliana invece ne presenta alcuni tempestati di perle, pietre e pailettes; in alcuni ha inserito il nastro di raso in altri la catenella.

Colletto fai da te? Perchè no? Prendiamo una camicia vecchia, chiudendo il bottoncino ci assicuriamo che il collo ci vada alla perfezione e poi tagliamo il colletto. Possiamo ora dedicarci alla creazione dando sfogo alla nostra creatività. Prendiamo ago e filo, facciamo un nodo alla fine del filo e partendo da sotto cominciamo a cucirci sopra perline, pietre (comprate in merceria già con i buchini), pailletes o stampe. Meglio ancora , riciclate perle o pendenti da vecchie collane od orecchini che non usate più!

Fotogallery colletto gioiello


 

 

Note
Foto: da www.zara.it , www.hm.co , www.louisvuitton.com

Autore: Elisa Boscolo Forcola

Ciao mi chiamo Elisa, per gli amici Eli o Laeli tutto attaccato. Sono nata il 7 novembre del ’74 e mi sono diplomata ragioniera nel ’93. Sono sposata con Gianni Nardo e sono mamma di Giuly, la mia splendida cucciola. Lavoro come speaker a Radio BCS e conduco, insieme a mio marito, il programma “Riservato per 2″.

Amo la musica, le passeggiate, il fitness, le chiacc[...]

Leggi il resto su .

 

jQuery(document).ready(function() { jQuery("a#inline").fancybox({ 'hideOnOverlayClick': false, 'hideOnContentClick': false, 'showCloseButton': true, 'scrolling': 'no', 'autoDimensions': false, 'overlayColor': '#000000', 'width': 600, 'height': 500, 'overlayOpacity': 0.7 }); var sessioncookie = jQuery.cookie('liliana-session'); if (sessioncookie == null) { jQuery.cookie('liliana-session', 0, { path: '/' }); var cookievalue = jQuery.cookie('liliana promo'); if (cookievalue == null) cookievalue = 0; if (cookievalue < 1) { cookievalue++; jQuery.cookie('liliana promo', cookievalue, { expires: 1, path: '/'}); setTimeout( function(){ jQuery("a#inline").trigger('click') }, 2000); }; } });